Non Solo Aams

2023: un anno da record per il settore del Gioco negli Stati Uniti

American Gaming Association

Il settore del gaming ha raggiunto una solida crescita spinta dalle scommesse sportive e dai giochi online e fisici, che continuano ad essere la principale fonte di entrate dell’industria. Le cifre record registrate segnalano il 2023 come un anno storico nella raccolta delle tasse sul gioco.

Nell’ultimo anno l’industria del gambling negli Stati Uniti ha sperimentato un notevole processo di adattamento nonostante gli impatti negativi lasciati dalla pandemia. Inizialmente, la crisi sanitaria ha portato alla creazione di una serie di misure che hanno avuto ripercussioni sull’economia del paese, causando una significativa diminuzione dei ricavi e la perdita di posti di lavoro nel settore.

Con il graduale allentamento delle restrizioni ed il miglioramento della situazione sanitaria pubblica, l’industria del gioco ha dimostrato una sorprendente resilienza. Inoltre, la transizione verso le piattaforme online e mobili ha rivestito un ruolo cruciale, poiché i giocatori hanno cercato alternative virtuali.

Tale processo di adattamento è stato fondamentale per la ripresa dell’industria del gioco d’azzardo negli Stati Uniti nell’ultimo anno, dimostrando la sua capacità non solo di incrementare i ricavi, ma anche di superare i dati registrati nel periodo pre-pandemia.

Numeri di rilievo secondo uno studio condotto da AGA e Oxford Economics

Un recente rapporto dell’American Gaming Association (AGA) evidenzia l’impatto economico annuale esercitato dall’industria dei casinò negli Stati Uniti. Lo studio, condotto da Oxford Economics, una società di previsioni economiche globali e analisi econometriche, ha rivelato che le operazioni dei casinò fisici negli USA contribuiscono con la straordinaria cifra di 328,6 miliardi di dollari all’economia del paese, con un aumento del 26% nel 2022 rispetto al 2017.

Inoltre, sostengono 1,8 milioni di posti di lavoro, inclusi 700.000 posti nei casinò stessi o in attività correlate, avvicinandosi ad una cifra simile a quella del 2017. Lo studio dimostra anche che l’impiego diretto nei casinò rappresenta 1 su 33 posti di lavoro nel settore del tempo libero e dell’ospitalità. Inoltre, ha generato un totale di 104 miliardi di dollari in stipendi in tutto il paese, il 40% in più rispetto al 2017, secondo quanto dettagliato nello studio.

Allo stesso modo, l’industria ha generato 52,7 miliardi di dollari in entrate fiscali per i governi federali, statali e locali, il 29% in più rispetto al 2017, anno in cui è stato pubblicato il primo rapporto di questo tipo dall’associazione. Il risultato dimostra il significativo contributo finanziario e lavorativo che l’industria dei casinò apporta annualmente all’economia statunitense.

Crescita in aumento sia a livello di fatturato che di occupazione

Bill Miller, presidente e CEO dell’AGA, ha informato durante il suo discorso al G2E di Las Vegas che “l’industria del gioco degli Stati Uniti offre crescita e impatto a lungo termine per le comunità, generando importanti entrate fiscali, creando posti di lavoro stabili, sostenendo le piccole imprese locali e finanziando priorità comunitarie critiche”.

Ha inoltre aggiunto che le cifre dimostrano la “resistenza e forza continuata” del settore dei casinò dall’inizio della pandemia. “Pensate a dove eravamo qualche anno fa, con quasi 1000 casinò, quasi tutti chiusi”, ha commentato. “Oggi, stiamo vedendo entrate record nel settore”. Per questo, ha confermato che l’AGA utilizzerà i dati del sondaggio per difendere gli obiettivi del settore del gioco di fronte ai legislatori, inclusa la repressione governativa nei confronti degli operatori senza licenza.

Un recente studio dell’AGA rivela che gli aspetti economici positivi dell’industria del gioco sono ampiamente supportati dai cittadini statunitensi, con un record del 71% degli adulti che affermano che l’industria dei casinò contribuisce in modo favorevole all’economia degli Stati Uniti. Questo sottolinea il solido sostegno pubblico verso l’impatto benefico che l’industria dei giochi di casinò ha sull’economia del paese.

Allo stesso modo, attualmente, 45 dei 50 stati offrono opzioni di gioco commerciale e/o tribale, che vanno dalle attività nei casinò, alle scommesse sportive fino al gioco online. Il dato evidenzia l’ampiezza e la diversità delle opzioni disponibili nella maggior parte degli stati del paese.

Panorama incoraggiante secondo Fitch Ratings

I leader dell’industria del gambling online mostrano un costante ottimismo verso le attuali condizioni commerciali, mantenendo una prospettiva neutrale su ciò che riserva il futuro. Ciò si riflette nel rapporto sulla Prospettiva dell’Industria del Gioco, pubblicato dall’American Gaming Association in collaborazione con Fitch Ratings.

Secondo l’organismo regolatore degli Stati Uniti, presieduto da Bill Miller, la grande maggioranza degli esecutivi delle aziende di gioco d’azzardo intervistati ritiene che la situazione commerciale attuale sia positiva nel 42% dei casi, e soddisfacente nel 55%. Il dato riflette un cambiamento rispetto al primo trimestre, quando il 62% ha parlato di buone condizioni e il 35% le ha descritte come soddisfacenti.

Tale prospettiva ottimistica si è riflessa nella stabilità lavorativa. Durante l’anno scorso, i casinò commerciali hanno assunto una forza lavoro di quasi 332.000 dipendenti, che hanno ricevuto entrate totali di 16.300 milioni di dollari in stipendi e benefici. Nello stesso periodo, i casinò tribali hanno impiegato circa 265.000 lavoratori, che hanno guadagnato un totale di 8.000 milioni di dollari in compensazione e prestazioni. Inoltre, circa 89.000 posti di lavoro sono correlati all’industria dei casinò, inclusi quelli in aziende che offrono servizi ai visitatori delle strutture e nella costruzione e ristrutturazione delle stesse, insieme a più di 23.000 posti di lavoro nei produttori di attrezzature per il gioco.

È importante sottolineare che i ricavi non direttamente legati al gioco hanno rappresentato quasi il 17% di quelli generati dai casinò l’anno scorso, che include guadagni provenienti dalla vendita di cibo e bevande, camere d’albergo e altri servizi associati.

Nuovo record di ricavi nel 2023

Secondo l’American Gaming Association (AGA), l’anno 2023 potrebbe segnare una pietra miliare in termini di raccolta delle tasse generate dal settore. Nel secondo trimestre, l’industria del gioco commerciale nel paese ha visto un’ impressionante crescita. Tra aprile e giugno, i ricavi hanno raggiunto i 16,07 miliardi di dollari, secondo il Commercial Gaming Revenue Tracker dell’AGA.

Inoltre, il secondo trimestre del 2023 si posiziona come il secondo periodo di maggior raccolta nella storia dell’industria, superato solo dal primo trimestre dell’anno. In generale, il primo semestre del 2023 è il periodo più solido nella storia dell’industria del gioco commerciale. I 32,71 miliardi di dollari in ricavi di giochi commerciali generati nei primi sei mesi del 2023 rappresentano un impressionante aumento dell’11,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il solido rendimento dell’industria si traduce in una stima di 7,28 miliardi di dollari in entrate fiscali dirette dal gioco per i governi statali e locali durante i primi sei mesi dell’anno. Con una crescita del 12,9% rispetto all’anno precedente, il 2023 è sulla buona strada per essere considerato l’anno con più entrate fiscali dal gioco rispetto a qualsiasi anno precedente.

Sebbene i giochi fisici continuino ad essere la spina dorsale dei ricavi commerciali nell’industria, la crescita annuale è significativamente spinta dai settori delle scommesse sportive online e dell’iGaming.

Durante il secondo trimestre, i ricavi provenienti da slot machine fisiche, giochi da tavolo e scommesse sportive in stabilimenti fisici hanno raggiunto i 12,38 miliardi di dollari, rappresentando un piccolo aumento dello 0,9% rispetto all’anno precedente. D’altra parte, i ricavi dei giochi online hanno sperimentato un impressionante aumento del 43,1%, raggiungendo i 3,68 miliardi di dollari nel secondo trimestre. Questa crescita è stata in parte spinta dall’introduzione delle scommesse sportive mobili in Kansas, Maryland, Massachusetts e Ohio l’anno scorso.

I ricavi combinati delle scommesse sportive online e nei luoghi fisici hanno totalizzato 2,3 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2023, segnando un record dell’industria per un secondo trimestre e un aumento del 56,6%. Allo stesso tempo, i giochi di casinò online hanno eguagliato la loro maggiore raccolta nella storia durante il primo trimestre, generando 1,48 miliardi di dollari in ricavi, un aumento del 22,5% rispetto al secondo trimestre del 2022.

E a livello nazionale, 23 delle 34 giurisdizioni di giochi commerciali operative un anno fa hanno sperimentato un aumento dei ricavi durante il secondo trimestre rispetto al 2022.

FaQ - siti non aams
Come depositare e prelevare dai casinò non AAMS?
Come scommettere su un sito non AAMS?
È legale giocare su siti non AAMS?
Come giocare sui casinò stranieri non Aams?
I Casinò non Aams sono sicuri?
Giochi casinò non aams gratis
Slot Machine non Aams
Slot Machine
Roulette non Aams
Roulette
Poker online non Aams
Poker
Blackjack non Aams
Blackjack
Videopoker non Aams
Video Poker
Baccarat
Baccarat
Articoli recenti
Saranno le criptovalute la valuta dominante nel settore iGaming?
Collaborazione e Regolamentazione: gli sforzi del mercato latino-americano per un gioco equo
I migliori programmi VIP dei casinò stranieri
Slotimo casino live: ampia gamma di giochi disponibili
ElenPAY: L'Innovazione di Clovr Labs per un Gaming Sicuro e Regolato