Non Solo Aams

Casinò terrestri: l’integrazione tra esperienza online e offline per affrontare le sfide del futuro

Campione d'Italia

Uno dei problemi con cui devono convivere i casinò terrestri è l’incapacità di rinnovarsi senza perdere la propria identità. Del resto, parliamo di un prodotto che ha radici antiche e i cui giochi si sono tramandati per anni. Com’è possibile riuscire a renderli competitivi in una società dove il giocatore pretende velocità e personalizzazione? La sfida non è semplice anche perché si scontra con la realtà dei casinò online, in grado di offrire gli stessi giochi a livello qualitativo dei casinò terrestri, ma in un ambiente che permette di giocare ovunque e a qualunque ora.

Se a questo aggiungiamo l’innumerevole varietà di titoli a cui è possibile giocare in rete, si capisce facilmente come la sfida sia impari. Tuttavia, i casinò terrestri si stanno dimostrando sorprendentemente resilienti al tempo.

Il caso di Campione d’Italia

Per comprendere la situazione attuale che vivono i casinò in Italia si può citare l’esempio di quello di Campione d’Italia.

Fondato nel lontano 1917 nel paese in provincia di Como, questo luogo di divertimento per anni è stato uno dei centri ludici più famosi anche a livello europeo. Quando fu chiuso per fallimento il 27 luglio 2018, si pensò alla fine di un’era. Il fallimento fu però revocato dalla Corte di Cassazione nel 2020 e il casinò fu riaperto lo scorso 26 gennaio 2022. Inutile dire che tra l’istanza di fallimento e la revoca il piccolo paese di Campione d’Italia ha visto perdere praticamente tutto l’indotto turistico che il casinò generava indirettamente, situazione che peggiorò con la pandemia.

La rinascita del Casinò però, sta nei numeri. In tutto il 2022 gli incassi sono stati pari a 42 milioni di euro, che segna un 12% rispetto a quanto si era concordato. Anche le visite hanno fatto segnare un boom. Parliamo di oltre 220.000 persone, il 67% delle quali dall’Italia, il 23% proveniente dalla Svizzera e 10% da altri paesi esteri.

Nonostante i dipendenti siano scesi da 490 agli attuali 170 e vi siano ancora problemi da risolvere, la situazione è senza dubbio migliorata. Lo si può vedere anche nelle mance che per tradizione i giocatori più fortunati lasciano ai croupier dopo una vincita. Queste sono arrivate a circa 1,5 milioni, cifra inimmaginabile quando si è deciso di riaprire.

Tra i motivi del rilancio vi è anche l’inserimento di un’area live experience all’interno del casinò. Si tratta di una specie di studio televisivo dove viene prodotto gioco destinato alla rete. In questo modo il casinò riesce ad attrarre anche chi ama giocare online.

Le sfide future

Come si è detto in apertura, non è possibile cambiare giochi antichi come il poker o il blackjack, ma si può integrare il casinò con l’online. La grande sfida dei casinò terrestri è questa. Già in alcune case da gioco si mettono a disposizione dei clienti dei tablet sui quali esplorare l’offerta di gioco, visualizzare tutorial e passare all’azione effettuando le proprie puntate live sul tavolo che preferiscono. Far convivere il lato entertainment con quello ludico è fondamentale per la sopravvivenza dei casinò.

Non è necessario snaturare le proprie peculiarità, ma integrarne di nuove per venire incontro alle esigenze del pubblico. Del resto, per quanto sia bello giocare online, l’emozione che nasce giocando su un tavolo verde contro persone in carne e ossa, l’online non può renderlo, come non può rendere gli odori o i rumori di chi è presente fisicamente in un casinò.

I casinò possono diventare la sede deputata e permanente di presentazioni al pubblico di tutta la filiera dei prodotti tecnologici, dal gaming, al mondo delle comunicazioni digitali e dell’intelligenza artificiale. Si tratta dunque di renderli luoghi multifunzionali, dove sarà possibile non solo giocare, ma anche dove condividere sensazioni, impressioni e nuove idee di un settore, quello ludico, in continuo divenire.

Tutto ciò però, sarà impossibile senza creare una nuova struttura manageriale che parta dalla regione e dal comune dove il casinò è situato. Le istituzioni devono dunque fare il primo passo se si vuole garantire la sopravvivenza delle case da gioco.

FaQ - siti non aams
Come depositare e prelevare dai casinò non AAMS?
Come scommettere su un sito non AAMS?
È legale giocare su siti non AAMS?
Come giocare sui casinò stranieri non Aams?
I Casinò non Aams sono sicuri?
Giochi casinò non aams gratis
Slot Machine non Aams
Slot Machine
Roulette non Aams
Roulette
Poker online non Aams
Poker
Blackjack non Aams
Blackjack
Videopoker non Aams
Video Poker
Baccarat
Baccarat
Articoli recenti
Fenomeno 1xBet: da startup a colosso globale delle scommesse sportive
L'Intelligenza Artificiale rivoluziona il marketing aziendale: il modello del gambling
Criptocasino: le monete digitali e la blockchain stanno cambiando il gioco online
Panoramica globale del mercato delle scommesse sportive nel 2024
Casinò non AAMS che pagano subito: la nostra selezione