Non Solo Aams

Il Perù è il terzo paese dell’America Latina a regolamentare il gioco d’azzardo online

Peru e Gioco D'azzardo

NonSoloAAMS vi propone l’esclusivo report sulla nuova legge che ha regolamentato ad inizio mese il settore del gioco d’azzardo in Perù.

La pubblicazione del Regolamento N. 31557 ha consentito al Perù di posizionarsi come il terzo paese in America Latina a regolamentare l’industria del gioco e delle scommesse sportive online.

Il 2023 ha rappresentato un anno di significativi cambiamenti positivi per il settore dei giochi latinoamericano. Questi cambiamenti si sono manifestati attraverso l’introduzione di nuove leggi a livello regionale e l’adozione di un controllo più stringente nel sistema di fiscalizzazione delle varie attività di gioco d’azzardo.

Con queste iniziative, le autorità governative hanno dimostrato un forte interesse nel garantire il rispetto dei requisiti di gioco responsabile e sicuro.

Una volta che il Regolamento della Legge N. 31557 sarà entrato in vigore, gli operatori del settore disporranno di 30 giorni per presentare al Mincetur una richiesta di autorizzazione.

Ottenuta l’approvazione, le autorità competenti potranno rilasciare le relative licenze; avranno la possibilità di estendere l’attività principale di un esercizio che gestisce sale di gioco e scommesse sportive online, includendola come attività secondaria, a condizione che tale estensione sia accreditata dal Mincetur.

Per ottenere l’autorizzazione all’esercizio di piattaforme tecnologiche nel settore del gioco, gli operatori interessati dovranno presentare al Mincetur un modulo di richiesta accompagnato da una serie di documenti.

Questi devono includere informazioni che attestino la costituzione legale dell’entità, come la partita IVA, l’iscrizione al registro con il numero di RUC e i nomi dei rappresentanti legali dell’azienda.

Dovranno inoltre fornire un elenco completo dei soci, manager, direttori e rappresentanti, includendo dettagli sulla valutazione dei loro beni e un rapporto di conformità rilasciato da un ente di valutazione del rischio.

Sarà necessario anche presentare una copia del libro di registrazione delle azioni, i bilanci aziendali e una dichiarazione giurata che attesti che l’azienda non è stata sanzionata per responsabilità amministrativa ai sensi della Legge N.30424.

Per quanto riguarda la piattaforma tecnologica in sé, occorre allegare una lista dei fornitori di software di gioco e sistemi progressivi, dettagli sulle modalità di gioco offerte e sui processi di gestione per eventuali cambiamenti o aggiornamenti del sistema.

OBBLIGHI E PROIBIZIONI

Nel quadro normativo stabilito dal Regolamento della Legge N.31557 e dalle procedure di autorizzazione gestite dal Mincetur e dalle autorità preposte, è fondamentale sottolineare che gli operatori autorizzati a gestire piattaforme di casinò online e scommesse sportive a distanza sono tenuti a registrare l’identità, l’età e la nazionalità dei giocatori prima che questi possano effettuare scommesse.

Conformemente all’Articolo 37 del Regolamento, queste informazioni dovranno essere conservate per un periodo minimo di cinque anni a partire dalla data di ottenimento dell’autorizzazione.

Gli operatori sono inoltre tenuti a registrare online tutti gli elementi relazionati all’account di gioco. Questo include il deposito di denaro, le scommesse effettuate, nonché il pagamento dei premi e dei rimborsi.

Inoltre, quando l’accredito dei fondi avviene tramite un’istituzione finanziaria, quest’ultima è tenuta a verificare che il conto sia effettivamente intestato all’utente. Secondo le normative, il termine massimo per completare il trasferimento dei fondi non può eccedere i tre giorni lavorativi dalla data della transazione.

Rientra negli obblighi degli operatori la presentazione di un rapporto di revisione che attesti l’uso corretto delle direttive e degli standard tecnici nella piattaforma ed i servizi offerti dai vari fornitori di gioco.

Il rapporto dovrà essere consegnato al Mincetur ogni due anni e sarà redatto da un Laboratorio di Certificazione autorizzato e presentato fino a due mesi prima della data di conformità.

Ai fini della sicurezza, l’operatore fornirà al Mincetur le chiavi di accesso ai suoi server e al database. Allo stesso modo, sarà obbligato a esporre chiaramente sulla piattaforma il codice di registrazione e, secondo l’Allegato I del Regolamento, la frase “Le scommesse sportive a distanza effettuate in eccesso possono causare ludopatia“, come misura preventiva contro il gioco d’azzardo problematico.

D’altra parte, il titolare è proibito di assumere i servizi di fornitori collegati che non dispongano di registrazioni attive; sfruttare piattaforme tecnologiche, programmi di giochi o sistemi progressivi senza autorizzazione; organizzare, promuovere o trasmettere giochi a distanza che implicano lotte o corse; e effettuare transazioni con criptovalute.

È fatto divieto agli operatori autorizzati intraprendere determinate azioni. Tra queste collaborare con fornitori che non siano in possesso di registrazioni attive. Inoltre, è vietato utilizzare piattaforme tecnologiche, programmi di giochi o sistemi progressivi che non abbiano ricevuto l’autorizzazione ufficiale.

Gli operatori non possono organizzare, promuovere o trasmettere giochi a distanza che includano lotte o corse di animali. Infine, è loro precluso effettuare transazioni utilizzando criptovalute.

SISTEMA DI FISCALIZZAZIONE

Il Titolo VI del Regolamento della Legge N.31557, denominato “Controllo, fiscalizzazione, persecuzione del gioco illegale e regime di infrazioni e sanzioni”, dettaglia le competenze assegnate al Mincetur per esercitare il suo ruolo di vigilanza e controllo nel settore dei giochi e delle scommesse sportive a distanza.

In questo contesto, una delle prerogative principali del Mincetur è la capacità di emettere direttive obbligatorie. Inoltre, l’ente ha il diritto di richiedere documentazione e informazioni agli operatori del settore, al fine di garantire la conformità alle normative vigenti e di prevenire il gioco illegale.

In linea con le funzioni di controllo e fiscalizzazione stabilite dal Regolamento il Mincetur effettuerà anche ispezioni sia programmate che impreviste, che potranno essere condotte sia in maniera presenziale che da remoto.

I supervisori designati redigeranno un verbale o un rapporto dettagliato in base alle osservazioni e ai risultati delle ispezioni. Conformemente all’Articolo 48 del Regolamento, se ritenuto necessario, alle visite ispettive potranno partecipare Laboratori di Certificazione, della Polizia Nazionale del Perù o del Ministero Pubblico.

L’ente regolatore sarà anche autorizzato a richiedere gli archivi di registrazione delle sale di gioco, che saranno consegnati tramite supporti magnetici o qualsiasi altro specificato dall’organismo statale. In caso di infrazione, le informazioni saranno inviate agli organismi competenti per la rispettiva sanzione.

Per quanto riguarda i beni sequestrati durante i controlli – sia perché non dispongono di autorizzazione, registrazione o non presentano le caratteristiche tecniche indispensabili per il loro funzionamento – saranno messi a disposizione del Mincetur per essere distrutti conformemente a quanto stabilito nella regolamentazione.

REGIME DI INFRAZIONI

La DGJCMT è l’organismo incaricato di sanzionare le cattive pratiche delle persone giuridiche collegate all’esercizio di giochi e scommesse sportive a distanza. Per farlo, prima notificherà al titolare l’inizio di una procedura sanzionatoria; in seguito emetterà una risoluzione con la penalità imposta o l’archiviazione del caso.

Conforme all’Allegato II, Tabella delle Infrazioni e Sanzioni del Regolamento, coloro che non rispettano quanto stabilito nella Legge riceveranno una notifica o una multa calcolata sulla base dell’Unità Impositiva Tributaria (UIT). È importante notare che l’importo dell’UIT cambia anno dopo anno e per questo periodo è stato determinato in 5.150,00 soles.

In caso di infrazioni lievi, la sanzione corrisponde ad una multa fino a 50 UIT. Al contrario, per le infrazioni catalogate come gravi la sanzione sarà maggiore di 50 UIT fino a 150 UIT; per quelle molto gravi, la multa prevista va da 150 UIT fino a 200 UIT, e la cancellazione o inabilitazione per esercitare l’attività.

Nel caso in cui il trasgressore riconosca per iscritto la propria violazione prima della comunicazione ufficiale, potrà beneficiare di una riduzione del 35% della multa secondo l’Articolo 51 del Regolamento. Il termine per pagare il nuovo importo sarà di 15 giorni lavorativi dalla notifica della sanzione, altrimenti pagherà l’intero importo della multa iniziale.

In caso di recidiva da parte del titolare, ossia se commette nuovamente un’infrazione entro un anno solare dalla prima violazione, verrà applicata una sanzione pari al doppio dell’importo della prima multa. Questa sanzione aumenterà proporzionalmente in base al numero di volte in cui la stessa norma viene violata.

Se la sanzione iniziale fosse stata un semplice ammonimento, la seconda penalità applicata sarà una multa pari a 1 UIT (Unità Impositiva Tributaria).

Per promuovere la crescita e l’affermazione dell’industria del gioco a livello internazionale, il governo peruviano, tramite il Ministero del Commercio Estero e del Turismo (Mincetur), ha emanato nel 2023 il Regolamento della Legge N.º 31557.

Questo regolamento, che disciplina l’esercizio dei giochi e delle scommesse sportive a distanza e che è stato modificato dalla Legge N° 31806, rappresenta un passo significativo per il settore.

Juan Carlos Mathews, titolare del Mincetur, ha sottolineato l’importanza di questa legislazione per il Perù, affermando che regolamentare queste attività consentirà al paese di emergere come uno dei mercati più sicuri in America Latina.

Questa è la prima volta che in Perù viene regolamentata questa importante attività economica. Con questa mossa, il Perù si posiziona come il terzo paese in Sudamerica a introdurre una regolamentazione in questo ambito, seguendo l’esempio di Colombia e delle province argentine di Buenos Aires, Córdoba e Mendoza“, ha dichiarato il ministro.

DISPOSIZIONI GENERALI

Il Regolamento della Legge N. 31557 è entrato in vigore il 09 febbraio. Con la sua implementazione, il governo peruviano cerca di garantire che l’attività di giochi e scommesse sportive a distanza si svolga secondo principi di integrità, onestà, trasparenza ed equità.

Allo stesso modo, la normativa si propone di proteggere le fasce più vulnerabili della popolazione attraverso severi controlli di accesso al gioco da parte dei minori di età, e dello sviluppo di politiche di gioco responsabile e sicuro da parte degli utenti.

Per raggiungere gli obiettivi proposti, il Regolamento ha centrato i suoi mandati in 7 titoli, 57 articoli, 3 disposizioni complementari transitorie, 3 disposizioni complementari finali, 2 allegati e 4 standard tecnici per le piattaforme tecnologiche e l’invio di dati economici.

Secondo la normativa, il Mincetur – attraverso la Direzione Generale dei Giochi di Casinò e Macchine Slot (DGJCMT) – sarà l’ente incaricato di regolare, autorizzare, revocare, fiscalizzare e sanzionare i giochi e le scommesse sportive a distanza. Inoltre, l’organismo statale avrà come funzione pubblicare sul suo portale istituzionale le autorizzazioni di sfruttamento concesse agli imprenditori del settore.

FaQ - siti non aams
Come depositare e prelevare dai casinò non AAMS?
Come scommettere su un sito non AAMS?
È legale giocare su siti non AAMS?
Come giocare sui casinò stranieri non Aams?
I Casinò non Aams sono sicuri?
Giochi casinò non aams gratis
Slot Machine non Aams
Slot Machine
Roulette non Aams
Roulette
Poker online non Aams
Poker
Blackjack non Aams
Blackjack
Videopoker non Aams
Video Poker
Baccarat
Baccarat
Articoli recenti
ElenPAY: L'Innovazione di Clovr Labs per un Gaming Sicuro e Regolato
Immediatezza e globalizzazione: il fintech grande alleato degli operatori di gioco per i pagamenti digitali
Il Supremo ribalta parzialmente la legge sul divieto di pubblicità del gioco d’azzardo in Spagna
I giganti Internazionali del gioco d'azzardo e dei casinò puntano al mercato brasiliano
Anjouan Contro Curaçao: La Nuova Licenza di iGaming Cambierà il Mercato?