Non Solo Aams

Nuove direttive in Italia: decifrando il Decreto sull’Errore Quota e il Decreto sui Bonus

Decreto sui Bonus

Il mondo delle scommesse in Italia sta vivendo un periodo di significative evoluzioni normative, come emerge dalle recenti discussioni tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) e i concessionari del settore. Due temi centrali dominano l’attuale scenario: il decreto sull’errore quota e il decreto sui bonus.

Il Nodo del Decreto sull’Errore Quota

L’approvazione del decreto sull’errore quota, argomento di grande rilevanza per il settore, ha subito un rinvio. L’ADM, dopo un confronto approfondito con i concessionari, ha deciso di prendere tempo e non procedere immediatamente con l’emanazione del decreto. La necessità di ulteriori riflessioni emerge soprattutto per quanto riguarda la gestione degli errori nelle quote relative agli eventi “pre-match” e non “live”.

Il problema principale riguarda la frequente occorrenza di frodi, come i ritardi nell’aggiornamento dei feed di quote da parte dei provider o le scommesse effettuate prima di decisioni cruciali come quelle del Var. L’obiettivo è quello di minimizzare il contenzioso tra concessionari e scommettitori trovando soluzioni efficaci per le questioni ancora aperte. Un nuovo tavolo tecnico è stato convocato per affrontare e risolvere queste complesse dinamiche.

Verso l’Approvazione del Decreto sui Bonus

In contrasto con le incertezze che ruotano intorno al decreto sull’errore quota, l’iter del decreto sui bonus sembra procedere più speditamente. Il provvedimento mira a regolamentare le tipologie di bonus che i concessionari possono offrire per le scommesse a quota fissa. Il decreto definirà le modalità di comunicazione dei bonus al totalizzatore nazionale, le forme di pagamento ammesse e la definizione dei bonus ai fini dell’applicazione dell’imposta unica.

Tra le novità più rilevanti, emerge il divieto dell’utilizzo del “cash out” per le somme accreditate come bonus sul conto gioco. Inoltre, il bonus utilizzato dall’utente per le giocate, non potrà superare i 100 euro. Per ogni concessionario, l’importo massimo dei bonus erogabili in un mese solare non dovrà eccedere il 50% della differenza tra il movimento netto e gli importi restituiti in vincita.

Questi sviluppi riflettono la continua evoluzione e l’adattamento del settore delle scommesse alle dinamiche di mercato e alle esigenze di regolamentazione. Mentre il decreto sull’errore quota richiede ulteriori discussioni e affinamenti, il decreto sui bonus sembra avviarsi verso una rapida conclusione, delineando un quadro normativo più chiaro e definito per i concessionari e gli scommettitori italiani.

FaQ - siti non aams
Come depositare e prelevare dai casinò non AAMS?
Come scommettere su un sito non AAMS?
È legale giocare su siti non AAMS?
Come giocare sui casinò stranieri non Aams?
I Casinò non Aams sono sicuri?
Giochi casinò non aams gratis
Slot Machine non Aams
Slot Machine
Roulette non Aams
Roulette
Poker online non Aams
Poker
Blackjack non Aams
Blackjack
Videopoker non Aams
Video Poker
Baccarat
Baccarat
Articoli recenti
Fenomeno 1xBet: da startup a colosso globale delle scommesse sportive
L'Intelligenza Artificiale rivoluziona il marketing aziendale: il modello del gambling
Criptocasino: le monete digitali e la blockchain stanno cambiando il gioco online
Panoramica globale del mercato delle scommesse sportive nel 2024
Casinò non AAMS che pagano subito: la nostra selezione